Category Italian

Errico Malatesta, Comunismo e individualismo

Nettlau suppone che la ragione, o almeno una delle ragioni per cui l’anarchismo, dopo tanti anni di propaganda, di lotta, di sacrifizi, non è ancora riuscito a attirare e sollevare le grandi masse sta nel fatto che gli anarchici delle due scuole, comunisti e individualisti, hanno presentato ciascuno la sua teoria economica come unica soluzione del problema sociale, e non sono perciò riusciti a persuadere la gente della realizzabilità delle

Συνέχεια στο υπόλοιπο »

Cornelius Castoriadis – La “razionalita” del capitalismo

Il capitalismo è il regime che punta ad accrescere con ogni mezzo la produzione – una certa produzione, non dimentichiamolo – e a ridurre con ogni mezzo i “costi” – costi, non dimentichiamo neppure questo, definiti in un senso molto restrittivo: né la distruzione dell’ambiente, né lo schiacciamento delle vite umane, né l’abbrutimento delle città, né il trionfo universale dell’irresponsabilità e del cinismo, né la sostituzione della tragedia e della festa popolare con i teleromanzi sono tenuti in conto in questo calcolo, né potrebbero esserlo in nessun calcolo di questo tipo.

Comunicato di Villa Amalias: Noi siamo e rimarremo qui

Oggi, 20 dicembre 2012, la polizia è entrata in Villa Amalias. Usando il pretesto di una lamentela per spaccio di droga, hanno perquisito la casa con la presenza del procuratore distrettuale. Cio che hanno incontrato è ridicolo. Tuttavia quello che hanno incontrato, secondo Denias (ministro dell ordine pubblico), prova che Villa Amalias era l ”epicentro dell illegalità” per 22 anni e che la legge, grazie alla ”coraggiosa volontà politica” del primo ministro Samaras, è stata finalmente restaurata.

Grecia: La polizia fa un raid nella occupazione di Villa Amalias, Atene

Lo squat di Villa Amalias è stato occupato da 22 anni ed è un palazzo situato tra la via Heyden e Acharnon. Nello squat sono stati ospitati nel corso degli anni centinaia di eventi culturali e politici (concerti, spettacoli teatrali, proiezioni etc…), mentre la cultura anti-commerciale, che si oppone alla cultura del mercato e del profitto…

Antonio Gramsci: Odio gli indifferenti

Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.

Per un movimento europeo: “Non vogliamo vivere come schiavi”

Creiamo, quindi, la nostra storia, ribellando contro il totalitarismo del cinismo e dello spetacolo, contro l’oligarchia della ricchezza. ‘E ore che di avveniscano inviti in tutta l’ Europa pacificamente ma decisamente. L’ Europa dei popoli e non delle oligarchie e dei tecnocrati è possibile, se se ne sforziamo insieme e coordinati. Nelle piazze e sulle strade può rinascere la vera democrazia, la creazione e la comunicazione umana.

27 GENNAIO: Il governo greco vuole sbarazzarsi degli immigrati in sciopero delle fame

La notte del 26 Gennaio, il Rettore dell’Università con 4 ONG (organizzazioni non governative) hanno tenuto una riunione per l’espulsione degli immigrati in sciopero della fame dalla Facoltà di Giurisprudenza di Atene, dove si trovano protetti dal diritto di “Asilo Accademico”, secondo il quale nessuna forza dell’ordine può entrare liberamente all’interno delle Università Greche. Infatti, per violare l’ asilo accademico, deve essere emanata una decisione ufficiale da parte del Rettore dell’Università,

Συνέχεια στο υπόλοιπο »

Azioni contro gli aumenti dei prezzi dei biglietti ed il controllo nei mezzi di trasporto pubblico

Recentemente, oltre ai tagli notevoli agli stipendi e le leggi mostruose che il governo e l’FMI imporranno, ci sono enormiaumenti dei prezzi dei prodotti e dei servizi. Naturalmente, il governo non vorrebbe esentare il trasporto pubblico.